HIGH-PERFORMANCE CRUELTY FREE BEAUTY - SPEDIZIONE GRATUITA - FREE SHIPPING WORLDWIDE 

HIGH-PERFORMANCE CRUELTY FREE BEAUTY - SPEDIZIONE GRATUITA - FREE SHIPPING WORLDWIDE 

Gambe gonfie e pesanti? I sintomi della ritenzione idrica

14 Giugno, 2018

Gambe gonfie e pesanti? I sintomi della ritenzione idrica

Gambe gonfie e pesanti con l’arrivo del caldo: il problema della ritenzione idrica.

Il problema delle gambe gonfie interessa 4 donne su 10 e, durante il periodo estivo, anche tanti uomini. Oltre alla sensazione, il gonfiore degli arti inferiori (edema) può essere anche un problema visibile. Oltre al puro fatto estetico, le gambe gonfie sono spesso stanche e con dolori, quindi limitanti nel normale svolgimento della vita quotidiana. Con l’innalzamento delle temperature, accusare disturbi alle gambe è un problema molto diffuso. Chi ne soffre avverte senso di pesantezza alle gambe, tendenza al gonfiore, soprattutto nella parte bassa delle caviglie, indolenzimento e formicolio, nonché piedi gonfi. La situazione è abbastanza comune e interessa specialmente chi trascorre molte ore in piedi, ma non solo. Anche se questi sintomi di ritenzione idrica sono di rado sinonimo di patologie, in alcuni rari casi possono essere segnale di insufficienza venosa o flebite. Proprio per questo, per prevenzione e se il problema si presenta in modo marcato debilitante è meglio chiedere consiglio al proprio medico.

 

Gambe gonfie e ritenzione idrica cause

Le gambe, più di altre parti del corpo, sono soggette a stasi venosa, ovvero dal ristagno di sangue nelle vene. Se le stesse perdono di elasticità il ritorno del sangue dai piedi verso il cuore può essere lento, sovraccaricando la pressione a livello delle gambe, soprattutto stando in piedi. Il ristagno di liquidi e la cattiva circolazione del sangue nelle gambe, se ignorati non fanno che determinare progressivamente il peggioramento della situazione. Con il caldo il disturbo delle gambe e delle caviglie gonfie si accentua perché l’innalzamento delle temperature favorisce il richiamo di sangue nei capillari della pelle, dando luogo alla dilatazione dei vasi superficiali. Il sovraccarico venoso, quindi, aumenta rallentando la circolazione del sangue a livello delle gambe. In gravidanza, in particolare, questo fenomeno accade indipendentemente dalle temperature: le gambe gonfie in gravidanza sono un sintomo molto comune. Trascurare il problema delle gambe gonfie può aumentare il rischio di incorrere in disturbi circolatori seri, come vene varicose e altre patologie, per questo è importante prendere provvedimenti per combattere la ritenzione idrica e migliorare la circolazione sanguigna e linfatica negli arti inferiori.

Combattere il problema delle gambe gonfie

Le tre regole d’oro per contrastare il fastidioso e antiestetico problema delle gambe gonfie sono le seguenti:
  • Seguire, almeno periodicamente, una dieta drenante e disintossicante, evitando preferibilmente il sovrappeso: preferire frutta e verdura, alimenti drenanti e ricchi di vitamine e limitare il sale che favorisce la ritenzione idrica.
  • Muoversi di più per riattivare la circolazione e limitare il ristagno di liquidi: il movimento fisico, infatti, migliora la circolazione perché attiva i muscoli delle gambe favorendo il ritorno venoso.
  • Utilizzare una buona crema drenante che agisca in profondità.

In caso di problema molto accentuato è possibile anche utilizzare prodotti come le calze elastiche a compressione graduata per riattivare la circolazione, soprattutto se si trascorre molto tempo in piedi.

Arriva l’estate: accorgimenti contro le gambe gonfie ed errori da non fare

Soprattutto in estate è bene cercare di prestare attenzione ad alcuni accorgimenti che possano favorire il ritorno venoso verso il cuore ed evitare il ristagno di liquido interstiziale nelle gambe. Durante il giorno...e la notte... Durante i mesi caldi vanno evitati gli indumenti stretti e i tacchi alti, preferendo piuttosto abiti leggeri e scarpe comode e fresche. Visto che la stagione è bella è bene approfittare di ogni occasione per muoversi maggiormente, a piedi e in bicicletta. Non va dimenticato, ovviamente, di bere molto durante tutto il giorno, senza mai stare sotto ai due litri di liquidi assunti, magari succhi e fresche tisane drenanti. Di notte è meglio dormire con le gambe più alte rispetto alla testa, mettendo un rialzo o un cuscino per favorire il ritorno venoso. Al lavoro... Quando si sta seduti, sarebbe meglio non accavallare le gambe a lungo, al fine di evitare pressione a livello delle cosce che rende difficile la circolazione sanguigna (è qui che scorre la vena safena). Se si lavora alla scrivania o si fanno viaggi lunghi è anche meglio fare qualche passo ogni ora. Se non è possibile, stando seduti si possono fare dei piccoli esercizi, ottimi per la circolazione, come alzare tacco e punta del piede alternativamente. In spiaggia... Nel prendere il sole è consigliato di evitare di surriscaldare le gambe, ma non coprendole quanto piuttosto bagnandole di frequente con acqua fresca. Invece della solita passeggiata sul bagnasciuga sarebbe da preferire camminare con le gambe nell’acqua, approfittando così del massaggio naturale dell’acqua.


Un valido aiuto contro le gambe gonfie: la crema drenante Sevens Skincare.

In estate, ma anche durante le altre stagioni, per ridurre la ritenzione idrica e il problema delle gambe gonfie è importante applicare nei punti critici una crema drenante di alta qualità, che contenga principi attivi preferibilmente di origine naturale e che inizi ad agire in profondità. La Crema Drenante di Sevens Skincare ne è un ottimo esempio. Questa crema va applicata magari con un auto-massaggio deciso con movimenti rotatori delle dita dal basso verso l’alto per mantenere attiva la circolazione. Principi come avocado, riso, burro di karité, vitamina E, escina, caffeina, glaucina hanno un’eccellente azione antiossidante e riattivante della circolazione sanguigna e linfatica. Alcuni di questi principi attivi sono contenuti anche in farmaci, ma purtroppo in associazione a elementi sintetici e chimici che, di fatto, poi sono dannosi per la pelle. Per questo è consigliato sempre prestare attenzione al tipo di crema e ai suoi ingredienti. Nella Crema Drenante di Sevens Skincare questi principi attivi sono presenti in un rapporto equilibrato, ottimizzato per avere una maggiore efficacia. L’aggiunta di Glyacid Eco permette inoltre la penetrazione dei vari elementi in profondità, garantendo un’azione urto che si vede già dopo le prime applicazioni. Un altro ingrediente d’eccezione è rappresentato sicuramente dall’estratto di Plankton, che è in grado di dare al prodotto un effetto come quello che potrebbe avere una seduta in palestra. La Crema Drenante di Sevens Skincare, come tutti i prodotti della linea, è veganOk, certificata, dermatologicamente testata (non sugli animali), senza parabeni o petrolati e 100% italiana.

crema drenante

Il risultato?

Gambe meno pesanti, caviglie meno gonfie, maggior senso di leggerezza, tessuti tonici ed elastici, finalmente più nessun bruciore alle gambe o mal di gambe e una circonferenza minore grazie all’effetto snellente. In associazione a una buona dieta preventiva e, magari, a un po’ di esercizio fisico, le gambe saranno perfette e rassodate, belle da vedere e leggiadre da muovere. Provare per credere! Sull’e-commerce di Sevens Skincare la spedizione è gratuita!